21 novembre 2021 Articolo de La Nazione sulla II Consultiva del Distretto Toscana 108La, ospitata del LC Firenze Ponte Vecchio

Gen
2022
31

scritto da su Senza categoria

Lions Club Firenze Ponte Vecchio, un concorso per le scuole per dire no a violenza e abusi. Rivolto a scuole elementari e medie inferiori, l’obiettivo è educare bimbi e ragazzi ad avere rispetto di sé e dell’altro nelle relazioni affettive. Sarà premiato il più bel disegno sull’amore: ecco come partecipare  Regolamento su questo sito

Firenze, 21 novembre 2021 – Anche a distanza di 700 anni dalla sua morte, Dante è continua fonte di riflessione sull’umanità e sui suoi sentimenti. È il miracolo “Amore” a costituire la vera spinta che lo induce a intraprendere il suo meraviglioso viaggio dagli Inferi al cielo. Attualmente la cronaca riporta sempre più spesso notizie di rapporti sentimentali caratterizzati da violenza, da ripetuti abusi che culminano, nei casi più estremi, addirittura con la morte del partner. Questi comportamenti di prevaricazione si rilevano purtroppo anche in età infantile ed adolescenziale: a partire dai sempre più frequenti episodi di bullismo sui compagni di scuola o di stalking tecnologici; tutte violenze figlie di una sottocultura, frutto di ignoranza e diseducazione affettiva.
Di fronte a questo fenomeno, il Lions Club Firenze Ponte Vecchio si è fatto promotore di un service di raro pregio che guarda al bene di tutta la collettività e che ha un obiettivo importantissimo: educare i ragazzi a migliorare le relazioni affettive e ad avere rispetto di sé e dell’altro, eliminando il concetto di “possesso” e di “appartenenza”. Da queste riflessioni nasce lo spunto per il service, realizzabile da ogni Club, che punta a coinvolgere le scuole elementari e medie inferiori per lo sviluppo e l’approfondimento di questa importante tematica (il regolamento è scaricabile dal sito www.lionsfirenzepontevecchio.it).
Il Lions Club Firenze Ponte Vecchio propone di far realizzare alle classi coinvolte, sull’esempio del “Poster per la Pace”, un disegno (anche in forma di fumetto) che affronti il tema dell’amore e del rispetto reciproco, come vengono percepiti e vissuti nelle relazioni. La creazione del Poster permetterà ai ragazzi di confrontarsi con il problema, discuterne, tirando fuori le proprie emozioni, i propri sentimenti. Un percorso che potrà aiutarli a individuare i giusti comportamenti di non violenza, per realizzare una convivenza armonica, affettiva, improntata al rispetto e alla considerazione dell’altro, in classe e fuori. Il Lions Club Firenze Ponte Vecchio intende così fornire una preziosa occasione che, facendo perno sulla creatività dei giovani, permetta loro di riflettere e condividere emozioni, affetti, sentimenti, visioni e storie personali, con lo scopo di educarli fin da giovani a ripudiare la violenza fisica e psicologica.
“Vogliamo farci portatori di questo importante messaggio cercando di contribuire alla prevenzione di questo fenomeno” ha detto Lucia Granelli, presidente del Lions Club Firenze Ponte Vecchio. “No alla violenza, Sì all’amore, Sì a Firenze, Sì a Dante. Chi meglio del Sommo Poeta può rappresentare Firenze? E chi meglio di lui è portatore di valori profondi, e del rispetto dell’altro che è l’unica strada che porta all’amore vero? Il Lions Club Firenze Ponte Vecchio – ha spiegato Carmela Savastano, Presidente del Comitato Organizzatore – ha perciò deciso di bandire il concorso per scuole elementari e medie inferiori “Il Poster dell’Educazione all’Affettività e alle Emozioni”.
Il disegno più bello sull’amore sarà premiato. I bambini e ragazzi, discutendo, confrontandosi, riportando esperienze e storie vissute e lette, saranno così portati a riflettere su un percorso di non violenza, e a comprendere che senza rispetto dell’altro non ci può essere amore vero. Partendo dal Sommo Poeta potremo arrivare lontano”. “Ringrazio il Lions Club Firenze Ponte Vecchio, perché questo messaggio per i giovani è fondamentale – ha sottolineato il Governatore Giuseppe Guerra – . Anche i leader internazionali insistono molto sul tema della gentilezza e del rispetto: i giovani devono essere gentili, devono avere rispetto degli altri, devono lavorare insieme in armonia e l’educazione parte proprio dalle scuole. E noi Lions operiamo attraverso importanti progetti nel mondo della scuola”.
Il Lions Firenze Ponte Vecchio, Club ospitante della seconda Riunione Consultiva Distretto 108 LA-Toscana che si è tenuta al Palazzo dei Congressi, ha donato a tutti i partecipanti il bel poster (dal celebre dipinto di Henry Holiday del 1883) raffigurante Dante, Beatrice e Ponte Vecchio.  “Tema centrale di questa consultiva è il ruolo della donna nel mondo Lions come nella società civile – ha detto il Governatore Giuseppe Guerra -. Gli interventi sono stati di grande spessore. Il ruolo delle donne è fondamentale e sempre di più lo sarà nella nostra associazione. Abbiamo avuto un incremento importante negli ultimi anni e lavoreremo per questo”.
Dopo i saluti istituzionali, tra cui quello del sindaco di Firenze Dario Nardella, in mattinata c’è stato l’intervento del Direttore Internazionale 2021-2023 Elena Appiani su “Essere leader globali nel servizio comunitario e umanitario e ruolo della donna”. Quello della Presidente del Conaf, Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, dottoressa Sabrina Diamanti su “Il ruolo della donna nelle libere professioni”. È poi intervenuta la stilista Eleonora Lastrucci su “La donna nel mondo della moda”.
Dipartimento Salute, intervento del Coordinatore Pdg Pierluigi Rossi: “Medicina di genere”. Dipartimento Comunità, intervento della Coordinatrice Daniela Gaci Scaletti. Dipartimento Scuola e Cultura, intervento del Coordinatore di InterconNettiamoci…ma con la testa!, Piero Fontana. Intervento del Leo Chairman Gianluca Zingoni: “Transition Leo-Lion”. Conclusioni del Governatore Distrettuale, Giuseppe Guerra. Nel pomeriggio, sempre a Villa Vittoria, si è tenuto il primo Forum Multidistrettuale (MD 108 Italy) Lcif. Dopo la presentazione di Carlo Bianucci e Giuseppe Guerra, e i saluti di Giuseppe Grimaldi, Elena Appiani, Mariella Sciammetta, ci sono stati gli interventi di Sandro Castellana, Giuseppe Guerra, Carlo Bianucci, Veronica Cannucci e Claudia Balduzzi. Sul tema ‘Lcif-Lci: insieme per servire. Storia, presente e futuro’, c’è stata la presentazione di alcuni service realizzati, a cui è seguito il dibattito e le conclusioni di Carlo Bianucci.

Maurizio Costanzo

FOTOGALLERY

https://www.lanazione.it/cronaca/foto/lions-club-firenze-ponte-vecchio-un-concorso-per-le-scuole-per-dire-no-a-violenza-e-abusi-1.7062080

VIDEO
https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/video/lions-1.7062117